Ass. L'ARCA Odv

Un’amicizia in cammino da  40 anni.

Dal 1982 l’Arca è vicina ai più fragili nel tentativo di costruire un villaggio accogliente dove crescere insieme, grandi e piccoli, tutti unici e tutti diversi per caratteristiche e storia personale.

Le nostre attività

Le nostre interviste ai protagonisti dell'Arca

"Ormai sono arrivata alla fine di questo bellissimo ma duro cammino. Sono 8 anni che sono a San Martino e faccio parte di questa realtà che a molti può apparire "anormale" (e forse un po' lo è), può spaventare o addirittura provocare disagio e mistero. La realtà di una comunità educativa è avvolta da un alone di mistero e di "voci", poiché chi non ne fa parte, non sa cosa realmente sia. Si va a pensare ad un qualcosa di brutto e di strano, un qualcosa da evitare e da nascondere. I primi anni qui dentro mi vergognavo un po' di stare a San Martino. Ero l'unica diversa, l'unica che non stava a casa con mamma e papà, l'unica che quando chiedevano "chi ti viene a prendere?" rispondeva con "l'educatore" (se qualcuno lo conosceva, dicevo il suo nome). Era brutto da una parte ma poi crescendo ho capito tante cose. Ho realizzato che San Martino è la mia famiglia. Certo ho anche la mia mamma, mio babbo e i vari parenti che mi aspettano e a cui tengo tanto, però San Martino è la mia spalla. È una famiglia in più, e non tutti ne hanno una. Mi sento fortunata. Senza San Martino non avrei vissuto tante esperienze, a partire dalle varie vacanze in montagna (che adoro), dalle giornate passate al mare d'estate o le partite a "schiaccia 5" (una specie di pallavolo) dopo cena tutti insieme, nelle calde sere estive. Ho tantissimi bei ricordi in questa casa, veramente tanti. Non sto ad elencarli tutti. Sono troppi. Ho conosciuto tante persone e ho avuto tante opportunità. Ci sono educatori che ormai non lavorano più a San Martino ma ce ne sono alcuni che sono con me da quando ho intrapreso questo percorso. Per sentire più vicina a me "San Martino", specialmente per quando andrò via, mi sono fatta un tatuaggio sulla caviglia. Una farfalla. Il simbolo, logo della comunità. Ha vari significati in realtà ma il motivo principale per cui l'ho fatta è per ricordarmi del percorso fatto a "San Martino", per incoraggiarmi ad andare avanti perché non sono sola e perché grazie a questo cammino sono diventata una ragazza forte, una ragazza di cui vado fiera. Non sono perfetta, ma chi lo è? È stato un percorso duro e non semplice, certe volte ho avuto periodi davvero bui, non sempre tutto è filato liscio, però a guardami indietro, mi viene da sorridere. Non lo dico tanto per emozionarvi o per "fare scena", è proprio così. Un sorriso dedicato a me, dedicato a tutte le persone conosciute in questo percorso, un sorriso per tutti coloro che mi sono stati vicini e un sorriso per aver finalmente capito, di essere quasi pronta a spiccare il volo. Dico quasi perché non si è mai pronti per essere pronti, andare via da "San Martino" è come andare via dal proprio nido, mi spaventa ma non vedo l'ora. Sono felice di iniziare un altro capito della mia vita. "San Martino" è stato un capitolo fondamentale e ha lasciato il segno. Un segno profondo. Letteralmente! Come veterana, oserei dire, di "San Martino", vorrei dire a tutti quelli che leggeranno questo articolo, che se vogliamo trovare la forza di affrontare le varie difficoltà della vita e accettiamo l'aiuto di chi ci sta realmente accanto, le supereremo e azzardo a dire, saremo fieri di quelle cicatrici e delle fatiche fatte. "San Martino", tra tutte le varie cose, mi ha insegnato questo. Un abbraccio,

Il nostro giornalino

L'Arca l'altra cittò
Giornalino
wp_4939241

L’ARCA: l’altra città

Dopo trentanove anni siamo ancora qui stupiti dalla bellezza dellastoria che ci è stata donata. Quelloche inizialmente poteva essere interpretato come un sentimento giovanile dialcuni,

Read More »
L'Arca l'altra cittò
Giornalino
wp_4939241

L’ALTRA: l’altra città

Ci siamo lasciati a Natale in piena pandemia e ci ritroviamo oggi senza grosse variazioni, sembra che nulla sia cambiato. Facciamo fatica e le imposizioni,

Read More »

Sostieni l'associazione

Perché donare all’Arca? 

Perché conosciamo una per una le persone che farai sorridere: bambini ragazzi, genitori, persone diversamente abili ma ugualmente capaci di desiderare di essere felici. Crediamo anche che ognuno di noi, vecchio o bambino, ha bisogno di un “villaggio” dove crescere ed essere amato; un tuo piccolo dono aiuterà a costruire e a tenere vivo questo “villaggio”.

IBAN
IT59P0103071530000000862810 PRESSO Banca MPS filiale di Monte San Savino

Conte corrente postale
n. 21771563  intestato ad Associazione l’Arca onlus

Codice fiscale 5×1000
01003500517

Contattaci

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo. Maggiori informazioni